Angelo Conte

Angelo Conte

Angelo Conte, 29 anni. Nato in provincia di Brindisi ha frequentato il liceo scientifico Francesco Ribezzo di Francavilla Fontana dove si è diplomato nel 2008. Successivamente si è trasferito a Torino dove ha conseguito la laurea specialistica in Ingegneria Aerospaziale presso il Politecnico di Torino nel 2015. Ha iniziato sin da subito a lavorare nel mondo aeronautico dapprima come stress engineer presso Sipal e successivamente come system engineer presso Italsystem, dove è impiegato attualmente. In entrambe le due esperienze è stato in contatto con il settore militare; in sipal infatti ha effettuato studi di analisi strutturale sul seggiolino del mitragliere di un elicottero militare, mentre ora, da più di un anno, è coinvolto nel programma T-346 presso la base militare di Galatina (LE). Qui fornisce supporto ai piloti dell’Aeronautica Militare in termini pianificazione dei voli.

La sua passione per i veicoli unmanned nasce qualche anno fa quando, dopo aver acquistato il suo primo drone, a causa della sua inesperienza nel pilotaggio, lo perde dopo pochi giorni. Quest’evento risulta un colpo abbastanza duro, cosicché decise di acquistarne subito dopo un altro. Con il nuovo modello le cose vanno meglio e l’esperienza cresce ma, man mano che il tempo trascorre, quel modellino risulta essere troppo limitato. Decide così di intraprendere un progetto complesso ma entusiasmante che lo avrebbe portato a progettarsi e costruirsi il suo proprio quadricottero AC Drone che avrebbe condizionato parte della vita futura. Grazie ai studi di ingegneria potette dedicare una parte consistente del suo tempo alla fase progettuale. Infatti tramite opportuni software di modellazione 3D e di analisi strutturale, riuscì a dare forma al proprio modello, ottimizzando i pesi e gli spessori in favore di resistenza strutturale e tempo di volo. La realizzazione vera e propria invece è stata una sfida importante in quanto implicava dover effettuare lavori manuali come ad esempio lavorare il legno, modellare l’alluminio per poter realizzare il frame o effettuare saldature e collegamenti elettrici. Anche l’acquisto dei componenti è stato fatto in modo da soddisfare i requisiti definiti in fase di progettazione.

Questa è stata anche l’occasione per entrare in contatto con gli altri membri del team e decidere di fondare Robocotteri.it. La passione, la curiosità, l’intraprendenza sono i fattori che mi contraddistinguono e che mi permetteranno di dare il mio contributo nella crescita di questo team.

Leggi gli articoli di Angelo